To top
18 Mag

Mamma, raccontami una storia…

C arola ha nove anni e vuole che la mamma le racconti una favola. “Amore, sei proprio sicura?” “Mamma: hai detto che fai la scrittrice.” Giusto. “Aiutami, dammi un tema.” le chiedo. “Un argomento?” “Sì: qualcosa che ti piace.” “Allora fammi ridere: raccontami di quando eri piccola.” In effetti, mi diverto anch’io a parlarne. Peccato che le avventure migliori siano tutte diseducative. So che è dura, ma devo dare il buon esempio. Penso all’innocenza, chiudo gli occhi un momento, e mi vedo in una stanza, seduta sul pavimento e ho due Barbie in mano. Ce l’ho. “Allora, sei pronta?” le chiedo, rimboccandole le coperte. “Vai.” dice tirando fuori la testa come una tartaruga. “C’era una volta una bambina che amava giocare a Barbie. Le amava così tanto da chiedersi come avrebbe...
Continue reading
16 Mag

Pizza peripatetica

enrica alessi romanzo Not For Fashion Victim
 
F ingo di concentrarmi sull’arredamento del locale, sui pezzi di design che mi circondano, ma la sola cosa che la mia attenzione riesce a catturare è Britney, che si avvicina al tavolo. Mi guarda sorpresa e si siede. “Ciao Melissa, che ci fai qui?” Pensa, ti stavo facendo la stessa domanda. “Io sono la migliore amica di Cassandra.” dico fiera. “Allora sei tu la persona che stavamo aspettando.” Riesce a fare la prima donna sempre e comunque, anche quando ricopre il ruolo di amante, forse dovrebbe tenere dei corsi di autostima, e rabbrividisco al pensiero che potrei averne bisogno. “Quindi vi conoscete?” le chiede Tommaso. Ma prima che possa rispondere, Cristian ci raggiunge al tavolo con penna e taccuino. “Volete ordinare?” ci chiede. Sì grazie. Prima, però, vorrei...
Continue reading
14 Mag

Fase rivincita

enrica alessi romanzo a episodi l'amore ai tempi supplementari
S arà colpa di tutti i caffè che ho bevuto, ma questa sembra la notte prima degli esami: non riesco a dormire. Eppure ho studiato. Nella mia testa c’è addirittura uno schema preciso — tipo orario scolastico — in cui sono segnati giorni e orari delle attività extra scolastiche di Sofia. E mi sembra già di vedere i suoi cambi d’abito appesi nell’armadio, avvolti in un cellophane e con l’etichetta del giorno in cui indossarli. Ma organizzare è sempre stata la mia specialità, delegare, invece, mi viene malissimo. Se decidessi di partire, dovrei chiedere a Davide di aiutarmi — e a mia suocera di fare da supervisore — non è mai successo fino a oggi, ho sempre pensato io a Sofia. Eppure, avrei bisogno...
Continue reading
11 Mag

La paura

Enrica Alessi scrittrice crem's blog
 
L a paura ha il potere di creare situazioni al limite della realtà, calcola che quello che mette insieme la paura, neanche Steven Spielberg. E quando sei in casa da solo e il cane abbaia, nella tua testa può succedere qualsiasi cosa. Cominci a vedere Ghostface di Scream dappertutto, suona il telefono e pensi a The Ring, e se hai sete, ma per raggiungere la cucina devi scendere le scale, non bevi: la scena de L’Esorcista in cui Regan le fa capovolta, non l’hai mai dimenticata. Il cane smette di abbaiare, ti tranquillizzi. Decidi di sederti in balcone, di accenderti una sigaretta e di guardare il cielo stellato. Ti fai coraggio: come si fa con i bambini. Dai, non avere paura. Guarda che è tutto...
Continue reading
9 Mag

La cena per farli conoscere

Enrica Alessi romanzo Nor For Fashion Victim
“C iao Jérôme, Come stai? Ti scrivo, perché voglio sollevarti dalla pressione che posso averti messo nell’ultimo periodo. Ci tenevo a dirti, che il tuo autografo è passato in secondo piano, ora ho un problema più grave da risolvere — anzi due — entrambi riguardano Cassandra. Sono la migliore amica peggiore del mondo. Il mio cane ha ingoiato il suo libro, grazie a me il suo cappotto puzza di stalla — l’ho indossato per fare nascere un vitello — e i miei occhi hanno visto quello che non volevano vedere: il suo fidanzato la tradisce con la mia collega. Alfred Hitchcock era quello della finestra sul cortile, io sono quella del parabrezza sul cortile, e i miei protagonisti sono Danny De Vito e Britney...
Continue reading
7 Mag

Fase: Lazzaro, alzati e cammina…

S ofia è partita. Davide è passato a prenderla stamattina, e quando è con lei, mi sembra quasi di rivivere quelle cinquanta sfumature di cioccolato. Ma appena Sofia esce dalla stanza, lui torna ad essere quello che è: un vile traditore. Poi, arrivano le fasi, ancora. Tutte nuove, tutte diverse. Sofia mi ha dato un bacio per augurarmi buon weekend, da appena cinque minuti, e il mio cuore sta già alzando la mano per chiedere un chiarimento al cervello. Ma se lui si pentisse — e si amputasse il mignolo del piede destro, in segno di ammissione di colpa — tu lo perdoneresti? Non lo so.  Torneresti con lui? No. Nemmeno per il bene di Sofia? La fase inquisitoria mi ha messo al tappeto, non mi...
Continue reading